Home » Continuando a pasticciare!

Continuando a pasticciare!

Sabato scorso abbiamo saltato il nostro aggiornamento settimanale riguardante l’andamento del corso, ma ci rifacciamo subito perché in queste due settimane ne sono state sfornate davvero delle belle!
Torta del re

Come sempre sono stati giorni molto intensi sia in laboratorio che in aula. Sempre una miriade di informazioni nuove da assimilare e di cui farne tesoro. Ma sicuramente la giornata più impegnativa è stata quella di venerdì scorso: una giornata molto ilare, in realtà, ma intensa a livello alcolico 😉 Abbiamo iniziato la mattina con valorizzazione del gusto alla scoperta dello champagne per proseguire, nel pomeriggio, con degustazione di vini dolci: dal prosecco al moscato fior d’arancio, dal recioto di Soave al brachetto. Vini splendidi, ma vi assicuro che alle 17 eravamo tutti sull’allegro andante 😉 😉 😉
Crostatine frangipane
Crostata alla frutta
Profiterole
Saint-Honorè
Ma a scuola mica siamo lì a sbevazzare e basta: produciamo tantissimi dolci e non solo, per imparare tutto, ma proprio tutto ciò che riusciamo del magico mondo della pasticceria e della cucina. Crostate alla frutta e con frangipane, profiterole e Saint-Honorè senza aiuto del prof causa verifica (aiutooooo!!!), ma anche pane al basilico, sbrisolona, croissant e le mie amate girandole con crema pasticcera e uvetta: non avete idea della soddisfazione nel realizzare tutto ciò. L’impasto, la lievitazione e poi il profumo intenso di brioches che ha pervaso tutto il laboratorio. Quel profumo che si sente solo nelle pasticcerie serie, quelle dove le pastine sono davvero fatte a mano con amore: un profumo che mi ha fatto davvero capire che il mio sogno si sta realizzando!!!
Sbrisolona
 
 
Pane al basilico
Croissant
Girandole con crema pasticcera e uvetta
Brioche con crema di mandorle
Pane sfogliato
Ma questa settimana non abbiamo impastato solo dolcezze: ieri è stata la volta di una lezione eccezionale. Tema: pasta fresca con un vero bolognese pronto a svelarci alcuni piccoli grandi segreti per preparare delle tagliatelle, tortelloni e lasagne a regola d’arte. Tanto olio di gomito per impastare e tirare a mano la sfoglia e tanta pazienza, poi, per chiudere ogni singolo tortello: ma volete mettere i tortelli fatti in casa con quelli comprati al supermercato confezionati? Non c’è davvero paragone!!!
Tortelloni con ricotta e prezzemolo
Lanterne con patate, lardo e rosmarino
Mezzelune dolci con ricotta e crema di nocciole

 

Monica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto