Lo stage continua: 2^ puntata!

Due intense settimane sono volate. La sveglia imperterrita non perde un colpo e ogni giorno, ad eccezione del martedì mattina, batte i propri rintocchi alle 05:40. Ma tranquilli, prima o poi mi abituerò anche a lei: per il momento il risveglio rimane un piccolo trauma quotidiano ;-)


L'alba merita la sveglia presto!



Appena metto piede in laboratorio vengo pervasa dal profumo di qualche dolcetto: i croissant escono veloci dal forno, i vassoi di meringhe, cannoncini, cestini di frutta e bignè una volta messi in bell'ordine vengono subito riposti in vetrina. Dopo di che ha inizio un più o meno frenetico lavorio (dipende dal giorno della settimana) per preparare millefoglie, meringate, saint-honoré, crostate, pazientine, paste e biscotteria varia.

Pasta frolla e sfoglia, pan di spagna, meringhe e bignè, ma anche crema pasticcera e panna da montare come se piovesse. Per il momento i compiti a cui sono adibita sono piuttosto basilari come bucare i bignè ed intingerli prima nel cioccolato e poi nelle codette al cioccolato, glassare fragole e bignoline, tagliare la frutta, farcire pizzette e croissant salati e compiti simili. Tutti lavori basici, ma che cerco sempre di compiere nel migliore dei modi, cercando di mettere sempre in pratica accorgimenti e "regole" che mi vengono indicate di volta in volta. Perché alla fine è proprio da queste cose che possono a volte sembrare le più ovvie e banali che devo e si deve cominciare. Nel frattempo, però, tengo sempre un occhio e un orecchio teso per cogliere tutto ciò che mi circonda, per imparare guardando chi ha più esperienza di me, per imparare anche facendo semplici domande!

Tutto, quindi, procede tra un bignè, una lavastoglie da caricare e impasti e torte da imparare a realizzare! Però domani giorno di relax: mi sa tanto che pasticcerò un po' qui a casa nel mio forno per fare anche nella giornata off un po' di pratica ;-)



0 commenti:

Posta un commento