La settimana della ricotta: tortelli ricotta e pisellini

Pochi ingredienti per realizzare un primo piatto che incanta sempre i propri ospiti. Le mani immerse in farina e uova che con gioia e passione creano una sfoglia di pasta fresca: un po' grezza e un po' ruvida.

Questa è la magia della pasta fresca fatta in casa. Cambia la consistenza, cambiano i gusti, cambia la magia nel creare i propri tortelli. Tutto prende un altro sapore: quello fatto di piatti genuini, familiari e salutari! Tutto ciò racchiuso in pochi tortelli ripieni di ricotta e pisellini (sempre quelli che avevo messo da parte durante la primavera!).





INGREDIENTI per 4 persone:

200 gr FARINA 00
2 UOVA
250 gr PISELLINI surgelati
100 gr RICOTTA FRESCA
2 cucchiai PECORINO ROMANO grattugiato
1/2 CIPOLLA ROSSA
1 TUORLO
sale, pepe e olio extravergine di oliva

BURRO E SALVIA per il condimento

PROCEDIMENTO:

Per prima cosa cominciate preparando il ripieno dei vostri tortelli. In una padella rosolate la mezza cipolla tagliata finemente con un filo di olio. Dopo una decina di minuti aggiungete i pisellini ancora surgelati e cuocete a fiamma moderata per una ventina di minuti. Regolate di sale, spegnete e fate intiepidire. A questo punto passateli al passaverdure in modo da ottenere una cremina. Unite la ricotta, il pecorino, il tuorlo e regolate di sale e pepe: dovete ottenere un composto piuttosto denso. Fate riposare in frigorifero mentre preparate la pasta.
Disponete la farina a fontana sulla vostra spianatoia di legno, al centro rompete le uova e impastate fino ad ottenere una bella pallina liscia ed omogenea. Coprite con la pellicola e fate riposare per una mezz'ora in frigo. Dopo di che stendete con il mattarello la vostra sfoglia: non fatela troppo sottile altrimenti rischiate di romperla formando i vostri tortelli. Dalla sfoglia così stesa ricavate tanti quadratini di circa 5/6 cm di lato, ponete al centro il ripieno di ricotta e pisellini e poi formate i vostri tortelli: piegate a metà il vostro quadrato in modo da ottenere un triangolo. Schiacciate bene i bordi facendo uscire tutta l'aria e facendo aderire bene tutte le estremità. A questo punto non vi rimane che unire due estremi dandogli la classica forma del tortello. Cuoceteli in abbondante acqua bollente salata per un paio di minuti da quando riprende il bollore. Condite con un filo di burro fuso e salvia e, a piacimento, una spolverata di pecorino grattugiato.



0 commenti:

Posta un commento