Piccole dolcezze formato biscotto: lingue di gatto

Un biscotto sottile, sottile. Un biscotto croccante al punto giusto. Un biscotto dolce a sufficienza per sposarsi alla perfezione con una fresca coppetta di fragole, macedonia, ma, soprattutto, con qualche pallina di gelato.

Oggi vi parlo di un grande classico: le lingue di gatto, che da piccola mangiavo sempre quando andavo in pasticceria. Realizzarli per la prima volta mi ha fatta tornare un po' bambina: quel sapore semplice che incontra il palato e che richiama alla mente tanti ricordi felici! Questo è davvero un biscottino speciale ;-)



 
INGREDIENTI per circa 20 lingue di gatto (ricetta tratta da "Quaderno n. 13 - Biscotti", ed. del Baldo):

75 gr FARINA 00
75 gr BURRO 
75 gr ZUCCHERO A VELO
2 ALBUMI
1/2 cucchiaino ESTRATTO DI VANIGLIA

PROCEDIMENTO:

In una terrina montate gli albumi a neve ben ferma. In un'altra ciotola, invece, montate con le fruste elettriche il burro assieme all'estratto di vaniglia e allo zucchero a velo fino ad ottenere una crema. A questo punto aggiungete un po' per volta gli albumi, mescolando delicatamente in modo da non smontarli e solo per ultima unite la farina setacciata: continuate a mescolare delicatamente fino ad ottenere un composto liscio. Versate l'impasto in una sac-a-poche con bocchetta liscia e formate le vostre lingue di gatto (circa 6/8 cm di lunghezza) direttamente sulla teglia rivestita con carta da forno. Cuocete in forno già caldo a 180° per circa 10/15 minuti. Mi raccomando controllate la cottura: devono dorarsi sui bordi e divenire croccanti, ma non scurire troppo. Sfornate, fate raffreddare e servite con macedonia, fragole o gelato a vostro piacimento!





 

0 commenti:

Posta un commento