Una Foresta Nera per me

In questa prima domenica di maggio, tutta da dedicare alla famiglia, non posso che allietarvi con una fettina di torta. E che torta ;-) Oggi, infatti, condivido con voi le foto, ma soprattutto la ricetta della torta del mio compleanno: un tripudio di panna e cioccolato perché, altrimenti, che festa è senza questi due ingredienti?!

Per l'occasione ho voluto mettermi alla prova con un dolce che per me era diventato una sfida. La prima volta l'impasto non ha lievitato: mea culpa, avevo sciolto il lievito istantaneo nel latte e quindi aveva perso il suo effetto. La seconda volta ho cambiato lievito, ma niente da fare. Questa volta, la terza, ho deciso di cambiare ricetta, di seguirne una più seria e tradizionale ed eccola lì, in forno, che lievita come si deve e quel che ne risulta è una torta di compleanno con i fiocchi. Ah di che dolce sto parlando? Della Foresta Nera!!!



 
INGREDIENTI (ricetta tratta da "Il quaderno dei dolci dal mondo", a cura di Gabriella Pecchia, ed. Kellermann editore):

300 gr CIOCCOLATO FONDENTE
4 UOVA
120 gr ZUCCHERO
100 gr BURRO
50 gr MANDORLE tritate finemente
80 gr FARINA MANITOBA
1 bustina LIEVITO ISTANTANEO PER DOLCI
1 vaso CILIEGIE SCIROPPATE Fabbri
500 gr PANNA FRESCA da montare


PROCEDIMENTO:

Innanzitutto separare i tuorli dagli albumi. Montate gli albumi con 60 gr di zucchero a neve fermissima. In una terrina, invece, montate i tuorli con il rimanente zucchero: aggiungete, poi, 4 cucchiai di sciroppo delle amarene sciroppate, 200 gr di cioccolato fuso con il burro, le farine setacciate con il lievito e per ultimi gli albumi montati, mescolando delicatamente dall'alto verso il basso per non farli smontare.
Versate l'impasto in una tortiera a cerchio apribile di 24 cm di diametro imburrata e infarina e cuocete in forno già caldo a 180° per 40 minuti circa (fate sempre la prova stuzzicadenti). Sfornate e fate completamente raffreddare.

Una volta fredda tagliatela in tre dischi più o meno della stessa altezza. Bagnateli con il rimanente sciroppo delle ciliegie sciroppate allungato con un pochino di acqua, farcite con la panna montata e riponete a cerchi concentrici le ciliegie. Coprite con l'ultimo strato di torta e ricoprite tutto con la panna rimanente. Potete decorare con qualche ciuffetto di panna, qualche ciliegia e con riccioli di cioccolato fondente (basta che utilizziate un pela patate e vedrete che bei ricciolini di cioccolato!). Conservate in frigorifero fino al momento di servire.





Una torta perfettamente bilanciata: il cioccolato fondente è in perfetta armonia con la panna e le ciliegie sciroppate, rendendo questo dolce davvero irresistibile. Solo un consiglio: utilizzate un cioccolato davvero buono: io, personalmente, ho utilizzato il cioccolato di alcenero biologico e la differenza si sente eccome!

0 commenti:

Posta un commento