Bentornata nella mia amata Dublino

Buongiorno amiche e amici!!! Questa mattina mi sono svegliata nella mia amata Dublino. Ormai ho perso il conto di quante volte sono volata fin quassù: 6, forse 7, ma non importa perché ogni soggiorno è diverso, unico. Cambiano le stagioni, repentinamente le nuvole rincorrono il sole, come un camaleonte i colori della natura che adoro si trasformano: Dublino è sempre Dublino!
Una capitale a dimensione d'uomo, facile da gironzolare anche a piedi tra le sue vie un po' caotiche. Ma ciò che più mi affascina di questa città multietnica e dalle mille possibilità è proprio questo intreccio sublime tra arte, cultura e natura. Chiese, monumenti, musei raccontano importanti pezzetti si storia d'Irlanda, ma per la tradizione vera, quella popolare che si tramanda di generazione in generazione bisogna entrare in qualche pub: lì si respirano le radici profonde di queste terre. Una pinta di Guinness e lo spirito irlandese comincerà a farsi sentire.


Ha'penny Bridge: il mio ponte preferito
Ha'penny Bridge



















 
Se poi la vostra pinta la accompagnate ad un ricco piatto tradizionale, allora, si che vi gusterete fino in fondo la cultura irlandese. E se avete un briciolo di fortuna, non sarà difficile imbattersi in qualche esibizione di musica locale dal vivo: canti folkloristici le cui melodie e parole narrano la vera storia popolare, ricca di miti e leggende. Un consiglio su dove andare? Provate il pub più antico di Dublino, "The Brazen Head". 






0 commenti:

Posta un commento