La settimana degli gnocchi: di semolino

Buon giovedì sera a tutti! Siamo già arrivati alla quarta ricetta di questa splendida settimana dedicata agli gnocchi: cosa ne pensate delle ricette che vi ho proposto fino ad ora? Io non sarei proprio capace di stilare una lista di preferenza: sarebbero tutti a pari merito al primo posto ;-)

Alla lista aggiungiamo gli gnocchi di semolino, anche conosciuti come gnocchi alla romana. Generalmente li prepara sempre la mia nonna, ma per una volta ho voluto cimentarmi io nella loro realizzazione. Così sono andata a fare la spesa, ho preparato tutti gli ingredienti e mi sono rimboccata le maniche per realizzarli altrettanto buoni...e missione compiuta :-)




 
INGREDIENTI per 6 persone:

250 gr SEMOLINO
1 l LATTE (per gli intolleranti al latte di mucca potete tranquillamente utilizzare quello di capra)
35 gr GRANA grattugiato + 4 cucchiai per la gratinatura
2 TUORLI
50 gr BURRO + qualche fiocchetto per la gratinatura
SALE FINO q.b.

PROCEDIMENTO:

In una casseruola portate a bollore il latte: aggiungete a pioggia il semolino mescolando energicamente con una frusta a mano in modo da evitare che si formino grumi. Regolate di sale e, continuando a mescolare, cuocete per una decina di minuti.
Spegnete la fiamma e aggiungete il burro, il grana grattugiato e un tuorlo alla volta mescolando sempre molto bene. Oliate una teglia da forno e stendete il vostro composto di semolino ad un'altezza di massimo due centimetri. Fate raffreddare prima di dare forma ai vostri gnocchi: potete utilizzare un coppapasta o, in sua assenza, un bicchiere andrà più che bene. Riponeteli in bell'ordine in una pirofila, aggiungendo qualche fiocchetto di burro e spolverizzate con il grana grattugiato. 
P.S.: i ritagli che vi avanzeranno non buttateli via: fate una pirofila a parte e aggiungete il burro e il grana. Non avranno una forma perfetta, ma il gusto sarà esattamente identico a quelli belli ;-)
Infornate a 200° per 20 minuti: gli ultimi minuti accendete il grill in modo che si dorino per bene!





La loro morbidezza vi conquisterà: pochi ingredienti per dare vita ad un piatto eccezionale. Un primo piatto leggero, ma allo stesso tempo sostanzioso, che ricorda le ricette povere di una volta: uno di quei piatti che ti fanno proprio sentire a casa!

0 commenti:

Posta un commento