Risotto semi-integrale agli agrumi e stracchino

Buon sabato carissime amiche e carissimi amici! Anche questa settimana è trascorsa velocissimamente, ma soprattutto sono già passati sei giorni. Sapete cosa significa questo? Che siamo arrivati al termine della prima settimana dedicata: cosa ne pensate? Vi è piaciuta questa idea? A me un sacco: ormai mi vengono in mente solo ricette con le arance :-) Ma ho già avuto l'illuminazione per la prossima che si terrà sempre la prima settimana di marzo!!!

Oggi, quindi, concludiamo questo tripudio dell'arancia con un primo piatto cremoso e profumato. Un risottino delicato, ma allo stesso tempo un vero e proprio concentrato di gusto di agrumi. Un piatto dal sapore unico, per assaporare un risottino fuori dall'ordinario!




 
INGREDIENTI per 3 persone:

6 pugnetti RISO SEMI-INTEGRALE (come sempre mettete la mano a cucchiaio e riempite bene la mano e contate fino a sei :-))
3 ARANCE
1/2 POMPELMO
60 gr STRACCHINO
1 CIPOLLA
1 bicchiere VINO BIANCO
BRODO VEGETALE q.b.
sale e olio extravergine di oliva

PROCEDIMENTO:

Innanzitutto mettete sul fuoco il vostro brodo vegetale in modo da poterlo utilizzare bello caldo.
Nel frattempo pulite la cipolla e tagliatela finemente. In una casseruola rosolatela con un filo di olio per una decina di minuti, fino a quando sarà bella morbida. Unite il riso, tostatelo un paio di minuti e bagnate con il vino bianco: alzate la fiamma e fate evaporare. Abbassate la fiamma e continuate la cottura alternando il brodo con la spremuta di mezzo pompelmo e due arance. Tenete a mente che il riso semi-integrale cuoce un po' di più rispetto quello "normale", circa 30 minuti.
Pelate a vivo la terza arancia e tagliate a tocchetti metà della polpa: aggiungetela a cinque minuti dalla fine della cottura. Mescolate e subito dopo unite lo stracchino. Continuate a mescolare in modo da amalgamare i sapori e far sciogliere il formaggio. Assaggiate la cottura e la sapidità e poi non vi rimane altro che impiattare. Decorate con le fettine di arancia avanzate!




Per un sapore un po' meno deciso potete utilizzare il succo di una sola arancia, invece di due. Il vostro risotto sarà un po' più delicato e avrà un sapore di agrume meno intenso, ma se è la prima volta che lo provate potete tranquillamente utilizzare solo il succo di una arancia. Però mi raccomando, provatelo perché è splendido questo piattino!

2 commenti:

  1. Queste ricette della settimana una più deliziosa dell'altra!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Monica :-) Pensa che ormai l'arancia mi è talmente entrata nella testa che preparando l'impasto per la pizza stamattina ho usato il miele all'arancio :-) :-) :-) Ormai l'arancia mi ha posseduta :-)

      Elimina