Arrosto di tacchino con prugne e aceto balsamico

Buonasera a tutti! Come state? Iniziato bene anche questa nuova settimana? Non so voi, ma a me sembra che ultimamente il tempo passi un po' troppo velocemente: avrei proprio bisogno di giornate lunghe il doppio :-) Comunque a parte un po' di stanchezza, tutto bene. Negli ultimi giorni sono sempre attaccata al computer e devo ammettere che alla sera non vedo l'ora di chiudere tutto: il mio povero neurone fuma alla sera :-)

Per cena ho voluto fare un esperimento che fortunatamente è riuscito: ho voluto cucinare un arrosto di tacchino con prugne e aceto balsamico. Ero un po' incerta sull'abbinamento, però ho voluto comunque provare e devo dire che il risultato è stato molto più che soddisfacente. Un gusto un po' insolito, ma allo stesso tempo piacevole al palato.

INGREDIENTI per 4 persone:

800 gr FESA DI TACCHINO
4 PRUGNE
1/2 bicchiere VINO BIANCO
2 bicchieri BRODO VEGETALE o di dado
1 bicchierino (quello da grappetta per capirci) ACETO BALSAMICO
1 CIPOLLA
1 rametto ROSMARINO
sale, pepe e olio extravergine di oliva

PROCEDIMENTO:

Per prima cosa pulite la cipolla e tagliatela finemente: fatela rosolare in un tegame dai bordi alti con un filo di olio. Una volta che la cipolla sarà bella rosolata, aggiungete la carne e il rosmarino: sigillate la fesa su tutti i lati a fiamma vivace. Sfumate con il vino bianco e fate completamente evaporare. Abbassate la fiamma, aggiungete il brodo, chiudete con il coperchio e fate cuocere per una decina di minuti. Trascorso questo tempo, aggiungete le prugne ben lavate e tagliate a cubetti. Chiudete nuovamente con il coperchio e portate avanti la cottura a fiamma moderata. Dopo una ventina di minuti, unite l'aceto balsamico e portate a termine la cottura lasciando sul fuoco per almeno un'altra mezz'ora: salate e pepate. Vi consiglio di togliere il coperchio negli ultimi dieci minuti in modo che il sugo si restringa. Se a cottura ultimata vi sembra troppo liquido, togliete la carne e lasciate sul fuoco solo il sugo. Tagliate la carne a fettine e servite con una bella cucchiaiata di sugo.




E' un sapore un po' insolito, almeno qui a casa mia, però vi assicuro che è molto buono: ogni tanto ci sta uscire dagli schemi e dai soliti gusti: ce lo siamo proprio mangiato di gusto questo arrosto!

Good amici e amiche, vado a stramazzare sul divano prima di andare a letto. Vi auguro una buona serata e noi ci risentiamo presto per una nuova ricettina!!!

0 commenti:

Posta un commento