Happy Halloween

Ciao a tutti!!! Vi state preparando per la notte più paurosa e mostruosa dell'anno??? Quale sarà il vostro travestimento? Ma soprattutto cosa preparerete a tema?

Io vorrei darvi un'idea per uno sfizioso aperitivo o un bel contorno: è un piatto che si può adattare come meglio volete!!! L'idea mi è venuta sfogliando una rivista di cucina: la ricetta mi ha subito intrigata così ho deciso di rifarla a modo mio!! Ho cambiato qualcosina qua e là e devo dire che il risultato è stato ottimo!!! Si tratta di carotine "vestite":-) Vi siete incuriositi??? E allora ecco a voi la ricetta.

INGREDIENTI:

4 CAROTE medie
5 cucchiai PECORINO grattugiato
10 fette SPECK ( tagliato non troppo sottile)
50 gr FORMAGGIO DI CAPRA a scaglie
BURRO q.b.

PROCEDIMENTO:

Pelate e lavate le carote: poi tagliatele a tronchetti. Cuocetele al vapore, in microonde per circa 5 minuti ( o eventualmente se il vostro microonde non ha questa funzione lessatele in abbondante acqua poco salata per 5 minuti). Usate poco sale perchè il pecorino e lo speck sono già molto saporiti e quindi rischiate che vengano troppo salate!!!

Lasciatele raffreddare e nel frattempo imburrate una teglia dove poi adagerete le carote in modo che siano tutte distese e non si sormontino. A questo punto passate le carote nel pecorino grattugiato; tagliate ciascuna fetta di speck a metà; avvolgete 2 pezzetti di carota con una mezza fetta di speck. Mano a mano che preparate i vostri "involtini", riponeteli nella pirofila. Al termine di questa operazione mettete qualche fiocchetto di burro e cospargete la superficie con il formaggio di capra a scaglie.




Infornate a 180° per circa 15 minuti: il formaggio sopra devo sciogliersi e formare una crosticina. Sfornate, lasciate intiepidire pochi minuti e servite!!! 



Ecco qui quello che è saltato fuori: gnam gnam!!! Che delizia: davvero saporite!!!

Bene streghette e fantasmini vi saluto e vi auguro una buona serata all'insegna del... dolcetto o scherzetto???:-)
A prestissimo con la prossima ricetta!!!

0 commenti:

Posta un commento